Ho fondato questa clinica veterinaria con Marco, mio amico da sempre e veterinario amante sfegatato degli animali come me. Siamo cresciuti insieme. Vicini di casa, figli unici entrambi, fin da piccoli il nostro gioco preferito era andare a cercare nei dintorni di casa se ci fosse qualche uccellino o gatto ferito e tentare di guarirlo.

Non si contano i metri di garze e mercurocromo che abbiamo utilizzato durante la nostra infanzia! A volte era un successo (più per fortuna che altro), altre, invece, abbiamo dovuto arrenderci alle leggi del grande cerchio della vita. Ora, dopo una laurea in veterinaria e anni di esperienza e coscienza della nostra professione, siamo molto contenti che il bilancio sia sempre più positivo a favore del benessere dell’animale.

Il nostro lavoro sa dare molto. Purtroppo sono i piccoli problemi di gestione a creare screzi che, a volte, sembrano irrecuperabili.

Finché eravamo due giovani veterinari single e senza responsabilità familiari, che la clinica fosse la nostra prima casa poteva anche andar bene. Negli anni, però, con mogli e figli che, giustamente, richiedono tempo e attenzioni, le cose sono cambiate. E con esse anche il rapporto tra me e Marco.

Questo perché più che una clinica, la nostra è un vero e proprio pronto soccorso. Questo ci fa molto piacere. Sapere che chi ha un animale in difficoltà scelga di mettere nelle nostre mani la sua vita ci fa onore. Il punto è che abbiamo iniziato a guardarci l’uno con l’altro e a controllarci le ore di lavoro e, di riflesso, l’impegno in clinica.

Frasi tipo: “io gestisco molte più emergenze di te”, “tu sei sempre irreperibile la domenica”, “sì, però la notte vengo sempre io”, echeggiavano ormai ogni giorno in ambulatorio e le conseguenti polemiche incidevano sempre più negativamente non solo sul nostro lavoro ma, in primo luogo, sull’armonia che ha sempre rappresentato la base della nostra attività. Come risolvere?

Stanchi e snervati da questo additarci e criticarci a vicenda, abbiamo iniziato a cercare una soluzione trovandola con Winit. Parlando con una collega di un’altra clinica ho scoperto che loro utilizzavano dei marcatempo forniti da un’azienda esterna. Winit, appunto. Certo la clinica della collega era di dimensioni ben diverse dal nostro ambulatorio ma questo non mi ha distolto dal voler fissare un appuntamento con il loro tecnico per saperne di più.

Con Winit l’emergenza “litigi perenni” si è sciolta come neve al sole. Dal momento in cui l’apparato è entrato in funzione ognuno di noi ha potuto gestire le urgenze extra-orario in maniera più “leggera”, senza l’ansia della possibile, e probabile, discussione del giorno dopo. Tutto registrato e verificabile in qualsiasi momento. Fantastico. Così fantastico che quando l’ambulatorio si è “allargato” arricchendosi di due nuovi veterinari è bastato aggiungere due badge.

Il mio consiglio? Marco ed io avremmo dovuto iniziare ad usare il marcatempo Winit molto prima risparmiandoci sciocche e sterili discussioni! Non perdere tempo prezioso per te, la tua azienda e la tua vita.

Clicca qui per parlarne con Winit e cambiare in meglio il tuo modo di lavorare!

[Voti: 35   Media: 4.7/5]