Il controllo dei dipendenti nelle PMI

Nelle piccole e medie imprese, tenere sotto controllo gli orari di entrata, uscita ed eventuali permessi dei dipendenti è fondamentale. Ciò consente, infatti, di monitorare quantitativamente le ore di lavoro e metterle in relazione con l’efficienza e produttività del singolo lavoratore; di valutare e autorizzare richieste di permessi, variazioni di orario e ferie; di monitorare il rispetto degli orari anche per i collaboratori in trasferta o fuori sede. Il tutto nel rispetto della Legge sulla Privacy e nell’interesse tanto dell’azienda quanto dei suoi dipendenti.

L’ufficio amministrazione o risorse umane della piccola o media impresa sarà così in grado di avere dati immediatamente reperibili, controllare chi si trova all’interno e chi all’esterno del luogo di lavoro in ogni momento, ripartire permessi e ferie in maniera equa ed efficiente. I vantaggi sono anche per i dipendenti: ogni lavoratore può monitorare in autonomia gli orari di lavoro, eventuali cambi di turno o permessi già goduti, inoltrare richieste di ferie e avere una risposta chiara e inequivocabile da parte dei propri superiori.

Normativa: come funziona la rilevazione presenze?

Dal Jobs Act del 2015, non è più necessario per il titolare dell’azienda prendere accordi sindacali per poter rilevare presenze e assenze dei propri dipendenti. La riforma ha infatti chiarito l’esonero dalla procedura di autorizzazione amministrativa o sindacale per registrare accessi e presenze dei dipendenti tramite badge.

Rimangono comunque delle norme da rispettare per garantire la privacy e un controllo dei lavoratori trasparente. Il datore di lavoro può raccogliere i dati dei propri dipendenti e collaboratori senza incorrere in contestazioni ed eventuali sanzioni, a patto che:

  • dia al dipendente l’informazione preventiva su quali dati verranno registrati e come;
  • installi correttamente l’impianto di rilevazione presenze;
  • raccolga e utilizzi i dati nel rispetto della Legge sulla Privacy;

Inoltre, il datore di lavoro ha l’obbligo di redigere e portare a conoscenza dei lavoratori un codice disciplinare interno che informi ogni dipendente sulla policy aziendale di raccolta e diffusione dei dati personali.

Semplificare il sistema di controllo dei dipendenti

Considerata l’importanza di controllare presenze e assenze, orari di entrata e di uscita dei dipendenti, per ogni azienda è fondamentale avere un sistema chiaro, intuitivo e ed efficiente.

Noi di Winit veniamo incontro alle esigenze di imprenditori e datori di lavoro attraverso marcatempo o app che li aiutino nella gestione dell’azienda, di qualunque dimensione essa sia. I sistemi marcatempo sono pratici e funzionali perché di piccola taglia, non occupano troppo spazio in ufficio e permettono di rilevare l’entrata e l’uscita di ogni dipendente con un solo tocco. Basta avvicinare il dispositivo al TAG RFID (una tecnologia d’identificazione semplice e precisa, che siamo stati i primi ad utilizzare in tutta Europa).

I nostri dispositivi marcatempo sono robusti, resistenti e impermeabili. Resistono ad urti e cadute e mantengono le registrazioni degli orari disponibili anche nel caso in cui si scarichi la batteria. La caratteristica dei nostri prodotti è la qualità garantita da un processo interamente Made in Italy. Dalla progettazione alla realizzazione di ogni dettaglio, fino all’assistenza personalizzata sulle esigenze della singola azienda, tutto è gestito con professionalità e affidabilità.

I dispositivi funzionano in ogni circostanza e in maniera completamente automatica, così da garantire una gestione del personale sicura e veloce. Il software di elaborazione ed esportazione delle informazioni alleggerisce il lavoro delle risorse umane e assicura una maggiore efficienza all’intera azienda.

[Voti: 27   Media: 4.7/5]