La rilevazione presenze nelle scuole è importante come nel privato

Affinché un’azienda funzioni nel massimo dell’efficienza deve essere organizzata e controllata in ogni suo processo produttivo. Tra i parametri da tenere sotto stretto monitoraggio vi è anche la presenza e la produttività delle risorse umane.

Allo scopo di evitare perdite di tempo con tutto ciò che esse comportano a livello economico, il controllo dei dipendenti è di fondamentale importanza. Questo principio è universalmente riconosciuto e vale per le grandi aziende e per le medie e piccole imprese. Il mondo della scuola, per i dipendenti per cui il controllo è previsto dalla legge, non fa eccezione.

Per una gestione ottimale e razionalizzata delle risorse umane

Nell’ambito della pubblica istruzione, la legge prevede il controllo delle presenze esclusivamente per il personale ATA delle scuole primarie e secondarie, scuole speciali e istituti educativi statali.

L’acronimo raggruppa tutto il personale non docente che ricopre mansioni contabili e amministrative, gestionali, operative, di sorveglianza. Una fetta consistente e attiva, indispensabile per il buon funzionamento di tutta la struttura, la cui professionalità deve essere gestita con il massimo della razionalità e della logica.

Per una base operativa di tali proporzioni e funzionalità, un marcatempo per le relative presenze, tanto più se è efficace, semplice nell’utilizzo e conforme alle normative vigenti in termini di privacy.

Il marcatore per badge di prossimità è la soluzione più efficace

Per la rilevazione delle presenze del personale ATA nelle scuole, un marcatempo per badge di prossimità è un supporto prezioso al controllo del personale sotto tutti i punti di vista a partire da quello gestionale, nell’aspetto operativo delle risorse, per arrivare a quello amministrativo, in sede di conteggio delle ore e retribuzione.

Per registrare le entrate e le uscite nel luogo di lavoro, la tecnologia RFID di Winit assicura il massimo dell’efficienza e affidabilità. Per registrare l’orario di entrata e di uscita, basta solo avvicinare il badge e viene registrato data, ora e minuti.

Il marcatempo fisso è di facile istallazione e semplice nell’utilizzo

I marcatempo fissi per il controllo dipendenti si mettono in funzione e si utilizzano con estrema semplicità. Non necessitano di nessuna istallazione ma basta solo posizionarli su un ripiano o appenderli nei pressi di una resa elettrica.

L’apposito sensore registra gli orari giornalieri e li invia nel database del server. Le registrazioni possono essere inviate attraverso una LAN, in GPRS, oppure possono essere scaricate su un dispositivo portatile. In assenza di una presa per l’alimentazione dalla rete elettrica, può funzionare con una batteria ricaricabile che in ogni caso assicura più di 3000 registrazioni.

La memoria è in grado di contenere 13000 registrazioni che possono essere esportate anche in caso di batteria scarica o lettore danneggiato. Il display retroilluminato indica il senso di transito.

La tecnologia al servizio della privacy dei dipendenti

Con i dispositivi Winit, i dati sensibili dei dipendenti sono archiviati in server sicuri e inattaccabili da qualsiasi procedura di pirateria informatica e sono in ottemperanza con la legge GDPR, la General Data Protection Regulation, conosciuta semplicemente come legge sulla privacy.

È la normativa europea che regolamenta la protezione dei dati personali. A maggio 2019 è scaduto il termine imposto alle aziende dall’Unione Europea per mettersi in regola in tale materia. Le sanzioni previste per chi non è in regola sono cifre con molti zeri. Meglio agire di conseguenza.

 

 

Photo Creditsit.freepik.com

[Voti: 0   Media: 0/5]