Sì, in quanto i nostri dispositivi eseguono registrazioni unicamente di tipo volontario, in altre parole è sempre e solo il dipendente che in piena libertà decide volontariamente di registrare l’orario ed il luogo in cui si trova, premendo intenzionalmente il pulsante del lettore; inoltre i nostri dispositivi non registrano dati biometrici del dipendente, che viene invece individuato per semplice associazione con lettore in dotazione. Le normative vigenti vietano invece l’impiego di sistemi che consentano di tracciare automaticamente (quindi senza il consenso dell’interessato) gli spostamenti del dipendente durante l’orario di lavoro; vietano inoltre la registrazione di dati biometrici dei dipendenti per finalità di rilevazione delle presenze (disposizione 109/2009 del Garante della privacy

[Voti: 0   Media: 0/5]